EuropaEuropa SettentrionaleRacconti di viaggio

Olanda: una settimana in tour con Sara Belloni

WE 360522 views
olanda sara belloni

Sara Belloni ci porta con lei in Tour nella bellissima Olanda. Pronti?

Deciso. Quest’anno la nostra settimana di tour estivo si fa in Olanda.

Naturalmente tutto fatto “fai da noi”. Si parte da Malpensa con Easyjet, un po’ presto le 06.20 del mattino, ma almeno ci permette di sfruttare già da subito tutta la giornata. Appena arrivati si va a ritirare l’auto (noleggiata direttamente online su rentalcars.com dove trovate tutti i noleggi convenzionati in ordine di grandezza di auto e costo) e si parte.

olanda sara belloniPrima tappa: Kinderdijk. Località a circa 15 km da Rotterdam, famosa per i 18 mulini a vento costruiti sia a base circolare che ottagonale, utilizzati per regolare il livello dell’acqua dei canali. Uno di questi è aperto e visitabile e vi dà la possibilità di capire come funzionano e come vivevano le famiglie che ci abitavano. Veramente uno spettacolo bellissimo, questi mulini sono stati inseriti nella lista dei Patrimoni dell’Umanità dall’Unesco nel 1997.

Lasciamo i mulini… e anche l’Olanda! Sì, essendo così vicina non si poteva non visitare Bruges. E così si arriva in Belgio, dove decidiamo di pernottare anche per la notte (Hotel Salvators, centrale e comodo. Molto accogliente e un po’ vintage). Decidiamo di fare un primo giro prima di cena: di sera con le luci che si riflette sul fiume, l’atmosfera è molto suggestiva e romantica. Cena a base di cozze e tutti a dormire che siamo davvero cotti.olanda sara belloni

La cittadina di Brugge (o Bruges) si gira tranquillamente in una giornata: noi siamo partiti dalla piazza del Mercato dove spicca la torre Belfort che si può anche visitare, ma noi decidiamo di dedicarci alle piccole vie e ai canali. Bellissimo anche il Municipio e la Basilica del SS. E naturalmente spiccano i tantissimi negozi di cioccolato e birra, non potete non farvi tentare!

Il tempo passa veloce e noi dobbiamo rimetterci in viaggio: torniamo in Olanda, dove pernotteremo a Otterlo (Gran Caffè Hotel Kruller, bellissimo e caratteristico). Perchè abbiamo scelto questa tappa? Perchè in questo paese c’è il parco di Kroller-Muller, dove al suo interno si trova l’omonimo museo. Qui si trova una vastissima collezione di opere di Van Gogh. È assolutamente da visitare! Decidiamo di visitare il parco con le bici gratuite messe a disposizione, visitiamo il museo ma al ritorno prendiamo 15 minuti di diluvio (l’unica pioggia che incontreremo durante il viaggio) e così decidiamo di andare a pranzo. Ripartiamo nel pomeriggio per la tappa successiva: Oosterwolde. In questa cittadina vicina a Gruningen abitano dei nostri amici, ne approfittiamo per cenare insieme e stare un po’ con loro (alloggeremo all’Hotel Fletcher).olanda sara belloni

La mattina successiva la dedichiamo a Groningen: bellissima città, piena di Università e studenti. Si parte dalla piazza principale, o piazza del mercato, dove si trova il decoratissimo Ufficio dell’Oro, dove venivano raccolte le tasse (ora è un elegantissimo bar). Ci dedichiamo anche alla visita della cattedrale e della Martinitoren (solo esternamente anche se si può salire 3 piani). Pranziamo in uno dei numerosi pub aperti praticamente 24 ore su 24 e poi salutiamo i nostri amici, prossima fermata: Texel.

Per arrivare a prendere il traghetto percorriamo la diga di Afsluitdijk. Questa è lunga 32 km ed è percorsa da un’autostrada, dove a circa metà si ha la possibilità di attraversarla e conoscere la sua storia attraverso un piccolo punto ristoro. Questa diga divide l’acqua dolce del lago da quella salata del Mare del Nord. Prendiamo il traghetto nel tardo pomeriggio e arriviamo a Texel.

Texel è un’isola del Mare del Nord, fa parte delle isole Frisone. È abbastanza selvaggia e le sue spiagge sono magnifiche: formate da dune sembra sabbia del deserto. Troviamo molte mucche e pecore (come nella maggior parte dell’Olanda) e i paesi sono molto caratteristici. Alloggiamo all’hotel Greenside, un po’ costoso ma per una notte si può anche fare (sfruttiamo anche la piccola Spa dell’albergo). Il giorno successivo ci dedichiamo alla visita dell’Isola: andiamo alle dune (fantastiche), i mercatini locali, visitiamo il Faro di Texel e il paese dei pescatori, Oudeschild, dove mangiamo un buonissimo pesce fritto! Questo paese era uno dei principali punti di attracco delle navi della famosa Compagnia delle Indie.

Purtroppo il tempo passa velocissimo, e per noi è tempo di riprendere il traghetto e tornare sulla terra ferma, a Den Helder. Qui ci prendiamo un paio d’ore per fare un giro al porto, dove si trova un museo della Marina Olandese: si possono visitare diverse navi, tra cui un sottomarino. Piccola pausa e poi direttamente in Hotel a Schipol, Amsterdam. Abbiamo deciso di prenderci un hotel vicino all’Aeroporto perchè in questi giorni ad Amsterdam si terrà il SAIL, grandissima manifestazione di barche a vela che viene fatta ogni 5 anni e a cui partecipano molti olandesi e non. Questo vuol dire prezzi alle stelle degli alloggi e confusione ad ogni ora. L’hotel CitizenM è molto comodo, praticamente in aeroporto dove ci sono collegamenti con il centro 24 ore su 24 attraverso il treno.olanda sara belloni

Ultima tappa: Amsterdam. La famosissima città olandese per le luci rosse, il fumo… ma anche la cultura e la vita in bicicletta. Il primo giorno arrivati in stazione facciamo un giro per tutto il centro e Piazza Dam, il Mercato dei Fiori e i musei. Decidiamo di visitare il Museo di Van Gogh: la zona in cui si trova è bellissima, una piazza piena di baracchini dove si può mangiare e un parco dove ci si può rilassare e prendere il sole.

Il Museo è stupendo: un sacco di sue opere, famose e non, mi perdo davanti ai suoi meravigliosi girasoli.

Il bello di Amsterdam è la possibilità di perdersi tra le sue vie e i canali, e decidiamo di vederla da un’altra prospettiva. Prendiamo una boat che ci porterà attraverso la città e dove riusciremo a vedere meglio le sue stupende case. Ultima passeggiata verso il Nemo (Museo di scienze costruito dal nostro Renzo Piano), ristoro di un’oretta e via, la giornata finisce qui, torniamo distrutti al nostro hotel.olanda sara belloni

Amsterdam non è solo Van Gogh!! Altri personaggi importanti hanno vissuto qui, tra tutti Anna Frank che ha raccontato le difficoltà della guerra. Ma anche Rembrant, che visse qui molti anni della sua vita con la sua scuola e i suoi allievi.

Decidiamo di visitare entrambi i luoghi: di Anna Frank però vedremo solo la sua casa esternamente (troppa coda!). Di Rembrant invece vedremo l’intero edificio, dove viveva con la famiglia ma soprattutto dove si occupava dei suoi affari di compratore d’arte. Tantissimi dipinti dei suoi allievi e dei pittori a cui si ispirava. La casa è molto bella e interessante, sicuramente da vedere.

Come ultima visita ci prendiamo un po’ di tempo per qualcosa di più leggero e visitiamo il museo di Madame Tussauds. Poi qualche ora dedicata alle vie dello shopping, per regalini e ricordi, un ultimo giro al Mercato dei fiori e poi rientro. Domani ci aspetta una giornata impegnativa, il SAIL

Incontriamo al mattino i nostri amici arrivati apposta per la manifestazione (come tutto il resto dell’Olanda a quanto pare!). Iniziamo facendo un giro con il traghetto che ci permette di vedere tantissime barche a vela, di qualsiasi perioso storico, anche appartenenti alla famiglia reale e alla Marina Militare Olandese. Queste barche si possono anche visitare internamente (con un po’ di pazienza vista la fila).

Pausa pranzo veloce e via partiamo per il giro del porto, dove si trovano anche giochi per bambini, stand del Sail e tantissime cose buonissime e “schifosissime” da mangiare. Ma purtroppo la giornata è passata veloce ed è ora di tornare in hotel a recuperare i bagagli e prendere il nostro volo di rientro.

Bellissima l’Olanda! Paesaggio incredibile e molte cose ancora da vedere. A chi pensa che il paese sia solo Amsterdam, si ricrederà al primo istante. Se avete bisogno di qualche info relativo al nostro giro questa è la mia mail sarabelloni00@gmail.com


CHI E’ SARA BELLONI?

olanda sara belloni“SARA, NATA A MILANO, CLASSE 1982 E UNA PASSIONE: VIAGGIARE.
MI PIACE RACCONTARE I MIEI VIAGGI E AIUTARE LE PERSONE A PROVARE LE MIE STESSE EMOZIONI NEL FARLI.
Contatti: sarabelloni00@gmail.com e Instagram: sarabelloni00

Leave a Response